venerdì 25 dicembre 2015

"IL NATALE SI VIVE" GLI AUGURI DEL VESCOVO SECCIA



“Auguri di un Natale non come un giorno del calendario ma come giorno dello spirito, del nostro cuore, della nostra vita di battezzati. Un incontro ancora più gioioso con Cristo …che possa la sua presenza diventare il segno di quella vita cristiana che va oltre le difficoltà perché sa trovare il motivo della speranza.

…Portate questo augurio alle persone anziane, agli ammalati, ai bambini e soprattutto a quanti si trovano in una situazione che non fa sentire il Natale. Ma il Natale non si sente, si vive con l’aiuto di Dio e Maria Santissima”

BUON NATALE DA EBREI, MUSULMANI, BUDDISTI E INDUISTI

ITALIA MULTIRELIGIOSA

Ebrei, musulmani, buddisti e induisti: “Buon Natale”, “Pace Santa” e “Luce del mondo”

Gli auguri di buon Natale dei rappresentanti delle comunità ebraiche, musulmane, buddiste e induiste presenti in Italia. Il Lama tibetano Paljin Tulku Rinpoche rivolge un pensiero particolare a Papa Francesco, “affinché la sua opera preziosa di rinnovamento si sviluppi e dia frutto a vantaggio della grande famiglia umana per il bene di tutti gli esseri”.

M. Chiara Biagioni

NATALE TRA I RIFUGIATI

MEDIO ORIENTE

Natale nei Paesi in guerra. Sfollati e rifugiati ai piedi di Cristo per ricominciare a sperare

Chiese che diventano presepi viventi, piene di fedeli che pure nella difficoltà del momento si ritrovano ai piedi della mangiatoia per pregare Gesù, principe della pace. Non si tratta di una rappresentazione e nemmeno di 'pastorelli' come tradizione recita, ma poveri, sfollati, rifugiati, malati, persone private della loro casa, costrette a fuggire dai Paesi di origine, Iraq e Siria in primis, per scampare alla violenza della guerra e dello Stato Islamico. Tutte persone che non riescono più a fidarsi degli uomini e per questo si aggrappano con forza alla loro fede in Dio. Aleppo, Beirut, Erbil, Baghdad, Amman, come Betlemme. Non ci saranno messe di Mezzanotte per attendere la nascita di Cristo. Motivi di sicurezza e le poche risorse impongono di anticipare gli orari e di limitare le celebrazioni esteriori. Ma questo non impedirà ai fedeli di affollare le chiese e recuperare identità, speranza e dignità.

mercoledì 23 dicembre 2015

IL SEGNO "+" PER LA FAMIGLIA NELLA NUOVA LEGGE DI STABILITÀ


Nella legge di stabilità 2016 misure a favore della famiglia e “Carta” dedicata. Sarà la svolta?

Il documento di finanza pubblica che ieri ha ottenuto il via libera definitivo dal Senato, contiene diverse misure, indirette o dirette, a favore della famiglia. Sulla loro efficacia abbiamo raccolto il parere di Gianni Bottalico (Acli), Carlo Costalli (Mcl) e Gianluigi De Palo (Forum delle associazioni familiari)
 
Abolizione della Tasi sulla prima casa per un valore di 3,7 miliardi di euro che interessa 19 milioni di italiani, cancellazione del 50% dell’Imu sulla seconda abitazione data in comodato a figli o genitori, possibilità di acquistare la prima casa in leasing, con “canone” e riscatto ridotti per gli under 35.

martedì 22 dicembre 2015

IL CERTIFICATO INPS CHE ATTESTA LE AZIENDE IN REGOLA CON LE LEGGI


Aziende agricole: la Rete del lavoro di qualità non decolla ancora, ma…

 
L’estate scorsa è stata lanciata l’idea di un sistema di certificazione per le aziende agricole che attestasse l’essere in regola con le leggi e i contratti di lavoro. Una garanzia di trovarsi di fronte a un’impresa non sospettabile di utilizzare manodopera in nero o clandestina.

lunedì 21 dicembre 2015

IL CATALOGO DELLE VIRTÙ DI PAPA FRANCESCO PER SUPERARE GLI SCANDALI VATICANI


Papa Francesco offre alla Curia Romana un “catalogo di virtù” per andare oltre gli scandali

Nel suo terzo discorso alla Curia Romana per gli auguri natalizi, il Papa stila un "catalogo di virtù necessarie" per andare avanti nel processo di riforma della Chiesa nonostante gli scandali. "La riforma andrà avanti", assicura, parlando di "antibiotici" dopo il "catalogo delle malattie curiali" dell'anno scorso. "Chi rinuncia alla propria umanità rinuncia a tutto", bisogna saper piangere e saper ridere davvero, altrimenti si diventa dei "robot". Carità senza verità diventa "buonismo", verità senza carità diventa "giudiziarismo". L'onestà prima di tutto, che significa anche rispetto del segreto e della riservatezza. "E' inutile aprire tutte le Porte Sante" del mondo "se la porta del nostro cuore è chiusa". Sobrietà è "guardare il mondo con gli occhi di Dio e con lo sguardo dei poveri". Siamo "manovali, non capomastri". "Siamo profeti di un futuro che non ci appartiene"
 
“Tornare all’essenziale”, perché “le resistenze, le fatiche e le cadute delle persone e dei ministri” sono anche “lezioni” e “occasioni di crescita, e mai di scoraggiamento”. È l’invito che fa da sfondo al terzo discorso di Papa Francesco alla Curia Romana, in occasione degli auguri natalizi.

domenica 20 dicembre 2015

L'ARALDO ABRUZZESE NUMERO 42/2015 DEL 20 DICEMBRE 2015


L'araldo abruzzese numero 42/2015 del 20 dicembre 2015 con lo speciale sull'apertura della Porta santa nel santuario di san Gabriele dell'Addolorata che ufficializza l'inizio del Giubileo della Misericordia nella diocesi di Teramo-Atri

venerdì 18 dicembre 2015

XIII MUSICA E ARTE ALLA SALA TREVISAN

Concerto di Natale con il "Contemporary vocal ensamble"

Inizia nel periodo natalizio la XIII edizione di "Musica e Arte alla Sala Trevisan" che, ormai da molti
anni, sembra essere divenuta la stagione concertistica di riferimento per una Giulianova orfana da troppo tempo di un teatro che facilitava la promozione e lo sviluppo di eventi artistici e culturali, oltre che favorire il fiorire di una cultura artistica.
Il primo concerto della stagione si svolgerà sabato 19 dicembre, ore 18.
Protagonista del Concerto di Natale in Sala Trevisan sarà il "Contemporary vocal ensamble" del Conservatorio di Pescara, diretto da Angelo Valori.
Ingresso gratuito.

UNIVERSITÀ ITALIANE IN CRISI


Crollano in Italia le iscrizioni all’Università. Un sistema col fiato sempre più corto

Dal Rapporto 2015 della Fondazione Res “Nuovi divari. Un’indagine sulle Università del Nord e del Sud”, emerge che nel periodo 2008/2015  le immatricolazioni si sono ridotte di oltre 66mila unità arrivando nell’anno accademico 2014-2015 a meno di 260mila. Un calo del 20,4%. Pesante riduzione del corpo docente e calo significativo dell'offerta formativa. Gravissimo il divario Nord-Sud, mentre la distanza con l'Europa appare, al momento, incolmabile. Il giudizio della Fuci
 
Negli anni della crisi economica l’Italia ha visto impoverirsi anche il suo sistema universitario. E non di poco. È l’amara realtà che emerge dal Rapporto 2015 della Fondazione Res “Nuovi divari. Un’indagine sulle Università del Nord e del Sud”. Dal 2008 al 2015, infatti, l’Università italiana ha fatto registrare una contrazione che va da un quinto a un sesto, a seconda dei parametri considerati, rispetto al momento di massima espansione riscontrata nel quinquennio precedente.

lunedì 14 dicembre 2015

LA CULTURA RENDE LIBERI ...DAL CARCERE


L’Argentina insegna: più istruzione in carcere, meno delitti in futuro

Un’inchiesta della Facoltà di diritto dell’Università di Buenos Aires e del Servizio penitenziario rivela che l’85% dei detenuti che studia non torna in carcere. Un dato significativo per i processi di risocializzazione della popolazione carceraria. Attualmente studia soltanto la metà dei detenuti. Si spera che il nuovo governo possa fare di più
 
In concomitanza con il passaggio delle consegne tra il governo uscente e quello nuovo di Mauricio Macri, un’inchiesta della Facoltà di diritto dell’Università di Buenos Aires e del Servizio penitenziario rivela che l’85% dei detenuti che studiano non torna in carcere.

FEMMINISTE CONTRO LA MATERNITÀ SURROGATA


“Utero in affitto”, si muove l’universo femminista e dice un “no” forte e chiaro

Oltre 200 personalità del mondo femminista, della cultura, dell'arte, del cinema, della letteratura e del sociale hanno preso posizione con un manifesto. "Noi rifiutiamo di considerare la 'maternità surrogata' un atto di libertà o di amore – si legge nel testo -. In Italia è vietata, ma nel mondo in cui viviamo l’altrove è qui: 'committenti' italiani possono trovare in altri paesi una donna che 'porti' un figlio per loro". Il ruolo di stimolo del quotidiano dei vescovi, "Avvenire"
Maurizio Calipari
 
Anche le femministe (o almeno una parte di esse) scendono in campo contro la “maternità surrogata”. Un problema in più per i sostenitori di questa pratica. E, forse, ancor più per chi vuol lucrare su questo nuovo e redditizio “mercato” in sviluppo.

venerdì 11 dicembre 2015

MUSULMANI E CRISTIANI UNITI PER DIFENDERE LO SPOT DEL "PADRE NOSTRO"


Bandito il “Padre Nostro” nei cinema inglesi: potrebbe “offendere” il pubblico

È stato impedito alla Chiesa anglicana d’Inghilterra di proiettare uno spot di 60 secondi sulla preghiera cristiana del “Padre Nostro”. La società che gestisce la pubblicità nelle sale cinematografiche spiega che lo spot potrebbe offendere il pubblico. Ma a difesa del corto sono scesi in campo anche i musulmani
 
 
Uno spot di 60 secondi centrato sulla preghiera del “Padre Nostro” è stato bandito nei cinema inglesi perché potrebbe offendere il sentimento religioso di credenti di altri fedi e di coloro che non professano alcuna fede.

L'ARALDO ABRUZZESE NUMERO 41/2015 DEL 13 DICEMBRE 2015


L'araldo abruzzese numero 41/2015 del 13 dicembre 2015 con lo speciale sul Giubileo della Misericordia e l'intervista al vescovo della diocesi di Teramo-Atri, mons. Michele Seccia, sulla nuova Lettera Pastorale appena pubblicata

lunedì 7 dicembre 2015

IL VIDEO DEI LUOGHI DEL GIUBILEO A ROMA


SULLE TRACCE DEL GIUBILEO A ROMA

Viaggio a Roma tra le basiliche maggiori, le chiese giubilari e i luoghi notevoli lungo i percorsi che i pellegrini seguiranno a Roma durante il Giubileo della Misericordia

venerdì 4 dicembre 2015

INERZIA ITALIANA ...PER NON RISCHIARE


Nel “limbo italico” i cittadini non trovano ancora il coraggio di rischiare

Il 49° Rapporto Censis  sulla situazione sociale del Paese/2015 delinea una situazione di "profonda debolezza antropologica, un letargo esistenziale collettivo, dove i soggetti (individui, famiglie, imprese) restano in un recinto securizzante, ma inerziale", come ha evidenziato il presidente Giuseppe De Rita. I cittadini continuano a risparmiare, anche nel mattone, mentre i giovani perdono terreno occupazionale. Per fortuna che c'è l'X factor: "La innovata ibridazione di settori e competenze tradizionali che produce un nuovo stile italiano"
 
Maurizio Calipari
 
“Una società a bassa consistenza e con scarsa autopropulsione: una sorta di ‘limbo italico’ fatto di mezze tinte, mezze classi, mezzi partiti, mezze idee e mezze persone”. Questa la radiografia della società italiana, offerta dal  49° Rapporto Censis, presentato dal presidente Giuseppe De Rita.

L'AMIANTO CONTINUA A FARE VITTIME


Amianto: servono ancora 85 anni per una bonifica completa

Gli oltre 84mila decessi collegati all’inquinamento dell’aria e i 21.463 casi di mesotelioma maligno nel periodo 1993-2012 sono dati per i quali non c’è da star tranquilli. L’Italia oggi non appare come un posto sicuro dove vivere, lavorare, metter su famiglia, far nascere i propri figli. Per bonificare i 32 milioni di tonnellate di amianto ancora presenti sul nostro territorio ci vorranno decenni. Intanto lungo lo stivale si continua a morire. Dal 3 dicembre nei cinema il film “Un posto sicuro” che racconta “una storia d’amore al tempo dell’amianto”
 
Alberto Baviera
 
A leggere gli ultimi dati relativi alle morti premature per inquinamento avvenute in Italia viene da chiedersi se il nostro Paese sia un posto sicuro dove vivere, lavorare, metter su famiglia, far nascere i propri figli.

L'ARALDO ABRUZZESE NUMERO 40/2015 DEL 6 DICEMBRE 2015


L'ARALDO ABRUZZESE NUMERO 40/2015 DEL 6 DICEMBRE 2015

mercoledì 2 dicembre 2015

EUTANASIA GRATIS PER I 70ENNI IN OLANDA


Proposta choc in Olanda: ai settantenni pillola gratis per l’eutanasia

Agli olandesi sarà sufficiente "essere anziani" per farla finita: basterà solo aver compiuto i 70 anni per aver diritto all'eutanasia! Come? Richiedendo al servizio sanitario pubblico la "kill pill" ("la pillola che uccide"), distribuita dalle farmacie, per essere poi assunta nel proprio domicilio. Lo prevede una proposta di legge promossa dalla nota associazione pro-eutanasia Nvve (Nederlandse vereniging voor vrijwillige euthanasie), in via di approvazione.
 
Maurizio Calipari
 
In Olanda ci riprovano. Per la seconda volta, dagli anni ’90. E questa volta, se ci riescono… sarà sufficiente “essere anziani” per farla finita: basterà solo aver compiuto i 70 anni per aver diritto all’eutanasia! Come?

PRENDE FORMA LA GMG2016 DI CRACOVIA


I giovani con Francesco a Cracovia. Ma per scoprire, con lui, se hanno fame di Dio


“Non sarà una Gmg del ‘cotto e mangiato’ ma un evento in cui un giovane è ancora fuori della porta, a leggere non solo il menù, ma a cercare di capire se gli brontola lo stomaco o no, se ha fame di Dio o meno. Papa Francesco può aiutarli a capire meglio e a dare risposte alla loro vita”.

martedì 1 dicembre 2015

TEATRO COUNSELING CON I RAGAZZI DEL CENTRO DIURNO DI GIULIANOVA

Teatro

I ragazzi del Centro Diurno di Giulianova recitano nella commedia “Non solo i signori vestono Cianel”
Dal 3 al 14 dicembre in scena lo spettacolo finale del laboratorio di “teatro counseling” curato dalla Compagnia “Gli Origami del Pensiero”.
GIULIANOVA – Il teatro come strumento terapeutico e come risorsa per conoscersi, esplorare se stessi e migliorare l'armonia e il rapporto con la propria individualità. E’ questo l’obiettivo del primo laboratorio di “teatro counseling” curato dalla compagnia teatrale “Gli Origami del Pensiero” con il coinvolgimento dei ragazzi ospiti del Centro Diurno giuliese. Il laboratorio, iniziato ad ottobre, si è concluso con la produzione della della commedia “Non solo i signori vestono Cianel” in scena a Giulianova (giovedì 3 dicembre, Palazzo Kursaal, Lungomare Zara ore 21), Atri (mercoledì 9 dicembre, Teatro Comunale in Piazza Duomo, ore 21) e Teramo (lunedì 14 dicembre, Sala Polifunzionale della Provincia, ore 21).
L’ingresso è gratuito.

IMPARARE A PERDONARE UN ASSASSINO

Perdono

La moglie del carabiniere Antonio Santarelli si racconta: “Perdono il killer di mio marito”

L’Associazione di promozione sociale “le Ali della Vita - Centro studi e servizi sociali per la famiglia” in collaborazione con l’Associazione AmiCainoAbele di Grosseto ha organizzato un incontro dibattito dal titolo “Offrire una nuova opportunità. Sul cammino della Riconciliazione: Perdono, Responsabilità e Giustizia” che si terrà venerdì 4 dicembre p.v. presso la Sala Eltron di San Nicolò a Tordino alle ore 18.