lunedì 25 gennaio 2016

VIAGGIO NELLA VITA RELIGIOSA

Il libro del giornalista Benotti che raccoglie il "mondo variegato" della Chiesa

A conclusione dell’Anno della Vita Consacrata indetto da Papa Francesco, la Libreria Editrice Vaticana pubblica un volume che raccoglie 14 conversazioni con i superiori di diversi Istituti religiosi. Viaggio nella vita religiosa, del giornalista Riccardo Benotti, è un cammino tra i carismi della Chiesa alla scoperta di un mondo assai variegato. Protagonisti sono padre Notker Wolf (Benedettini), padre Fernando Millán Romeral (Carmelitani), padre Mauro-Giuseppe Lepori (Cistercensi), fra Bruno Cadoré (Domenicani), fra Jesús Etano Arrondo (Fatebenefratelli), fra Michael Anthony Perry (Frati Minori), padre Antoine Kerhuel (consigliere generale dei Gesuiti), padre Eduardo Robles Gil Orvañanos (Legionari di Cristo), fr. Emili Turú Rofes (Fratelli Maristi), don Flavio Peloso (Orionini), don Valdir José De Castro (Paolini), don Ángel Fernández Artime (Salesiani), padre Heinz Kulüke (Verbiti), padre David Kinnear Glenday (Unione superiori generali).

SAN FRANCESCO DI SALES 2016 CON IL VESCOVO E LA BIANCHETTI

Il vescovo Michele Seccia incontra i giornalisti

Anche quest’anno, com'è ormai abitudine puntuale in occasione della celebrazione della festa di san Francesco di Sales, Patrono dei giornalisti, il vescovo della diocesi di Teramo-Atri, mons. Michele Seccia, ha incontrato i giornalisti e operatori della comunicazione dei media locali.
Proprio per questo motivo questa mattina, la sala dell’Episcopio di Teramo si è riempita di persone per l’incontro annuale che, per questa occasione, ha visto come ospite Lorena Bianchetti, conduttrice televisiva della trasmissione “A sua immagine”, in onda su Rai1.

sabato 23 gennaio 2016

IL GIORNO DELLA MEMORIA ...OLTRE L'ORRORE


Non dimenticare l'orrore ...andando oltre l'orrore

L'associazione Arts Academy di Giulianova propone per "Il giorno della memoria", un'esperienza di ricordo alternativa per evidenziare le virtù e gli eroismi di chi ha vissuto l'Olocausto

Ufficio stampa Arts Academy

L'associazione Arts Academy con il patrocinio del Comune di Giulianova organizza: "Il giorno della memoria, Oltre l'orrore".
Il 27 gennaio ore 21:15 presso Sala Buozzi di Giulianova. Racconti e letture corredate da immagini, rappresentazioni visive e testimonianze.
Un "insolito" viaggio nel ricordo dell'Olocausto, per dare priorità al coraggio, all'umanità e alla solidarietà di quelle persone che hanno testimoniato forza. E quindi non immagini strazianti di persone denutrite con lo sguardo vuoto, ma storie eroiche, audaci... oltre l'orrore.

venerdì 22 gennaio 2016

RIVALUTARE IL MATRIMONIO PER EVITARE CHE L'ITALIA SPARISCA


Parola di statistico: “L’Italia senza figli ha bisogno di una promozione culturale e sociale del matrimonio”

 

 
Maurizio Calipari
 
Gli ultimi dati demografici Istat continuano a confermare in Italia un trend della popolazione in forte calo. A settembre del 2015 (ultimi rilievi), si sono registrate circa 116mila persone in meno rispetto alla fine del 2014 (anno di picco della popolazione italiana, con 60 milioni e 800mila abitanti).

MESSAGGIO DI PAPA FRANCESCO AI MEDIA


Papa Francesco ai media: lasciatevi ispirare dalla misericordia

 
 
È la misericordia l’unica strada per una corretta comunicazione. Non c’è alternativa. E questo vale sia per i “pastori nella Chiesa” sia per “quanti hanno responsabilità istituzionali, politiche e nel formare l’opinione pubblica”. Nel messaggio per la 50ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali, che la Chiesa celebrerà il prossimo 8 maggio, Papa Francesco illustra tutto il suo pensiero su come “comunicazione e misericordia” possano stabilire “un incontro fecondo”.

A SCUOLA DI PROTEZIONE CIVILE A GIULIANOVA

Aperte le iscrizioni per il XIII Corso base per aspiranti volontari di Protezione civile a Giulianova
 
Come ogni anno, l'associazione Onlus "Gruppo volontari Protezione civile di Giulianova", organizza un corso gratuito per chiunque voglia avvicinarsi all'esperienza civile a favore della tutela, del controllo e della salvaguardia del territorio, prendendo coscienza dei rischi che si corrono e delle manovre attuabili in caso di pericolo imminente o in atto
 
Ufficio stampa Protezione civile di Giulianova

Il "Gruppo Volontari Protezione Civile Giulianova - Associazione di Volontariato Onlus", con il patrocinio del Comune di Giulianova, organizza il 13mo corso base per aspiranti volontari di Protezione Civile, con la finalità di avvicinare la cittadinanza al Volontariato e nel contempo di incrementarne gli iscritti del Gruppo locale

giovedì 21 gennaio 2016

XIII MUSICA E ARTE ALLA SALA TREVISAN - 23 gennaio 2016


Due giuliesi in concerto alla Piccola Opera Charitas
Prosegue alla Piccola Opera Charitas di Giulianova la XIII Edizione di Musica e Arte in Sala Trevisan.
Sabato 23 gennaio 2016 alle ore 18.00, secondo appuntamento della stagione con il soprano Giorgia Cinciripi, accompagnata al pianoforte dal M° Piergiorgio Del Nunzio.
Dopo il successo della serata inaugurale con il Contemporary Vocal Ensemble del Conservatorio di Pescara e l’apertura della mostra La poetica del bianco, opere di Serena Vallese, questa volta saranno le musiche di Hann, Strauss, Schubert e Satiead, eseguite dai due giuliesi, a cercare di emozionare i convenuti.
L’esibizione di Giorgia Cinciripi e Piergiorgio Del Nunzio, avrà ancora come cornice le opere dell’artista Serena Vallese.
Ingresso gratuito.

ADOLESCENTI ITALIANI SEMPRE PIÙ "EREMITI SOCIALI"


Gli “hikikomori” italiani, adolescenti chiusi in una stanza in fuga dal mondo

 
Sono dai 30 ai 50mila i giovani "hikikomori” italiani: iniziano già dalla preadolescenza a chiudersi in casa, spesso davanti al computer, rifiutando la scuola e le relazioni reali, perchè non si sentono all'altezza degli standard sociali, per mancanza di opportunità lavorative o per sfuggire al bullismo. In aumento le famiglie che chiedono aiuto agli esperti
 

CRISTIANI PERSEGUITATI CHE SOGNANO UN VISTO


Da Mosul ad Amman per sfuggire a Daesh. La lenta agonia dei cristiani iracheni

 
Nei racconti dei rifugiati iracheni di Mosul si ritrova la disperazione di aver perso tutto e la paura per un futuro che non promette nulla di buono. Oggi l'unica ricchezza è la fede che dona speranza. Speranza anche di avere presto un visto per gli Usa, Canada e Australia. "In Iraq - dicono in coro - non c'è più posto per i cristiani". L'impegno di assistenza di Caritas Giordania e delle parrocchie locali. Una gara di solidarietà che non si ferma. Oggi tutti gli 8.500 cristiani iracheni e le poche centinaia di siriani alloggiano in centri e appartamenti ad affitto agevolato trovati per loro dalla Caritas e dalla Chiesa locale
 
 
(Da Amman) Non aveva ancora compiuto 18 anni Naeel, quando le milizie nere del Califfato sono entrate, senza sparare nemmeno un colpo di kalashnikov, nel giugno del 2014 a Mosul. La sua vita, dice, e quella della sua famiglia si è fermata in quel momento.

L'ARALDO ABRUZZESE NUMERO 2/2016 DEL 24 GENNAIO 2016


In distribuzione L'araldo abruzzese numero 2/2016 del 24 gannaio 2016

giovedì 14 gennaio 2016

SALUTE E ANZIANI, TRA FARMACI, BADANTE DI CONDOMINIO E PORTIERE SOCIALE


La dura vita degli anziani: errori nell’assunzione dei farmaci, rinuncia alle cure e diffidenza verso i medicinali generici


Da un recente studio della Società italiana di geriatria e gerontologia (Sigg), condotto su un campione di 1.500 anziani con più di 75 anni, emerge che sono oltre 3 milioni gli italiani over 75 (cioè quasi la metà della popolazione anziana italiana) che compiono errori nell’assunzione domestica dei farmaci prescritti. Per Giuseppe Paolisso, già presidente della Sigg, "le aziende farmaceutiche dovrebbero prestare molta più attenzione agli anziani". Alcune proposte alternative: la "badante di condominio", il "co-housing" e il "portiere sociale"
 
Maurizio Calipari
Persone anziane, nel nostro Paese sempre più numerose e sempre più in difficoltà nel gestire il loro vivere quotidiano.

NATI ALL'ESTERO INVESTONO NEL COMMERCIO IN ITALIA


Dai vu’ cumprà al boom delle partite Iva aperte da stranieri

 
L’Osservatorio ministeriale delle partite Iva racconta che a novembre ben un quinto delle nuove aperture è stato fatto “da un soggetto nato all’estero”. Una percentuale enorme, stante il fatto che la popolazione di origine straniera non raggiunge certo il livello del 20% tra i residenti in Italia: significa che chi è arrivato qui ha grande voglia di intraprendere; significa soprattutto una mutazione enorme rispetto a una trentina d’anni fa
 

venerdì 8 gennaio 2016

I MUSULMANI MILANESI VANNO ALL'ORATORIO


Negli oratori di Milano, un quarto dei bambini stranieri è di fede islamica

 
I risultati della ricerca “Educare generando futuro. I minori di origine straniera in Oratorio: dall’integrazione alla condivisione”, realizzata da Ismu, Fondazione Oratori Milanesi, Caritas Ambrosiana e dall’Ufficio Pastorale Migranti della Diocesi di Milano. Le valutazioni di Paolo Branca, Giampiero Alberti e Samuele Marelli
 
Francesco Morrone
 
In questi giorni scanditi da un diffuso scetticismo verso la presenza islamica nel nostro Paese, affiora un dato interessante che riguarda gli oratori di Milano: il 25 per cento delle persone straniere che li frequenta è di fede islamica.

CORSO PER VOLONTARI DELLA PROTEZIONE CIVILE A TORTORETO

Protezione civile Tortoreto

Diventa Volontario di Protezione civile: fino al 12 gennaio aperte le iscrizioni al corso base gratuito

La partecipazione al corso e il rilascio dell’attestato di frequenza, riconosciuto a coloro che avranno presenziato almeno al 75% delle lezioni, sono i requisiti per poter entrare a far parte della Protezione Civile, sistema indispensabile per la salvaguardia del bene comune, del territorio e dei suoi cittadini.
Comunicato stampa Protezione civile Tortoreto

Aperte fino alle ore 20 di martedì 12 gennaio 2016 le iscrizioni al "1° corso base per diventare volontari della Protezione civile" di Tortoreto, organizzato dal corpo volontari protezione Civile di Tortoreto Sez. Matteo Vannucci.
Il corso è gratuito ed è riconosciuto dalla Regione Abruzzo e dal dipartimento di Protezione civile.

giovedì 7 gennaio 2016

RISCHIO ISLAMIZZAZIONE IN ITALIA


Una radiografia dei musulmani in Italia per scoprire che… non saremo islamizzati

 
 
Sono circa 1 milione e 700mila le persone di religione musulmana (compresi gli irregolari, i minori e i neonati), meno di un terzo del totale degli oltre 5 milioni di stranieri in Italia. Una componente ritenuta importante ma certo non predominante. Alcuni osservatori pensano che nel 2030 potrebbero diventare circa il 5% della popolazione italiana. Gli scenari futuri ipotizzati dal Pew Research center (Usa) prevedono nel 2050 un aumento dell'incidenza nell'Ue non superiore al 10%, escludendo la paventata islamizzazione dell'Occidente
 
E’ possibile tracciare una radiografia dei musulmani in Italia? Non esistono archivi pubblici dedicati alle scelte religiose per non invadere la privacy dei cittadini, quindi non ci sono ancora studi specifici sull’argomento, se non a livello territoriale o settoriale.

LA "LIQUEFAZIONE" DEL MATRIMONIO


Unioni civili, non sono la risposta alle esigenze delle famiglie “reali” che costruiscono il Paese

Don Paolo Gentili, direttore dell'Ufficio nazionale per la pastorale familiare della Cei, riflette sul disegno di legge Cirinnà quasi in dirittura d'arrivo: no a "liquefare ulteriormente il matrimonio". E ancora: "la stepchild adoption è inammissibile". Non "creare singoli eventi" ma piuttosto "avviare processi" per "correggere" la miopia della politica e capovolgere la prospettiva. Il richiamo è all'insegnamento e al metodo di Papa Francesco.
 
 
Il disegno di legge Cirinnà sulle unioni civili approda all’Aula al Senato il prossimo 26 gennaio. Anche se la maggioranza appare spaccata, il presidente del Consiglio Matteo Renzi accelera sostenendo che il provvedimento va approvato senza ulteriori ritardi.

HO SUONATO AL CITOFONO DI UN VEGGENTE ...chi è? ...AH, COMINCIAMO BENE!


Alla prova dei fatti, gli oroscopi franano

Bisognano, signore, almanacchi? Chissà come andrà questo 2016? Lo sapremo solo al prossimo 31 dicembre, ma intanto in Rete gira una vecchia barzelletta: "Sono andato da un veggente, ho suonato il citofono e mi sono sentito chiedere: 'Chi è?'. Ah, cominciamo bene…”


 

martedì 5 gennaio 2016

- NASCITE + MORTI = ITALIA IN DECLINO


Sempre più morti e ancora meno nascite. Blangiardo: l’Italia ha tempo per reagire

I dati demografici - riferiti ai primi 8 mesi del 2015 - recentemente pubblicati dall’Istat, danno da pensare.  Infatti, su base annua, aumentano sensibilmente i decessi e si riscontra un ulteriore contrazione delle nascite. Al punto che nel 2015  il saldo naturale finale della popolazione italiana, potrebbe registrare una diminuzione di circa 126mila persone. Dunque un saldo negativo. Il parere di Gian Carlo Blangiardo, ordinario di demografia all’Università Bicocca di Milano

 
Una società italiana anagraficamente “in declino”: questa la fotografia offerta, nel loro insieme, dai dati demografici – riferiti ai primi 8 mesi del 2015 – recentemente pubblicati dall’Istat. Su base annua, probabilmente, si conteranno circa 68mila decessi in più rispetto al 2014.

CITTÀ IN EUROPA "CAPITALI DELLA CULTURA" PER IL 2016


Capitali europee della cultura: per ridare coscienza e identità al vecchio continente

 
L'Ue definisce ogni anno una o due città di riferimento che simboleggiano la varietà culturale dell'Europa. Un'iniziativa sul piano identitario avviata nel 1985 grazie all'artista greca Melina Mercuri. Atene ebbe per prima lo scettro; Breslavia (Polonia) e San Sebastiano (Spagna) sono le realtà urbane scelte per il 2016
Paolo Bustaffa
 
È incoraggiante e bello pensare che ideatrice della “Città europea della cultura”, che dal 1999 diventerà “Capitale europea della cultura”, sia stata Melina Mercuri, una donna, una cittadina greca, un’artista, una politica che ha lottato per la democrazia nel suo Paese.

L'INVESTIMENTO DEL PADRONE DI FACEBOOK ...IN BENEFICENZA?


Beneficenza? I dubbi del New York Times sulla “donazione” di Mark Zuckerberg

Jesse Eisinger è un giornalista di un’associazione no profit di reporter che si chiama “Pro publica” e che si dedica ad attività di giornalismo investigativo su argomenti che possano interessare la vita pubblica. Nel suo articolo sul New York Times sostiene che l’operazione del padrone di Facebook è un’ardita e intelligente mossa di elusione fiscale. Ardita per la somma (45milardi di dollari), intelligente per la visione strategica. Geniale per come è stata gestita la comunicazione
Rino Farda
 
Ha fatto scalpore la notizia della generosità del fondatore di Facebook, il plurimiliardario Mark Zuckerberg. In occasione della nascita del suo primo figlio, ha annunciato al mondo l’intenzione di devolvere in beneficenza il 99% del proprio patrimonio.

lunedì 4 gennaio 2016

RIFLETTERE SULLA REALTÀ ATTRAVERSO IL FENOMENO ZALONE


Con Zalone ridiamo di noi stessi. Di quello che noi italiani siamo diventati…

 
Non c’è più il posto fisso, una famiglia “normale”, una etnia e un’unica religione che ci accomunano eppure ci possono essere valori che ci uniscono, che ci richiamano al dovere di educare la propria coscienza ad aprirci all’altro, alla condivisione ad una comunione che è più grande del giardino che ci circonda. C’è un senso di umanità in Checco, sebbene possa essere caustico e volgare in certe sue battute. La sua forza sta, però, nel codice comunicativo che usa, che sa “risvegliare” gli animi più assopiti e a volte troppo “perbenisti” (una necessità, potremmo dire).
 
Gianluca Bernardini, presidente Acec Milano
 
Del “fenomeno Zalone” non ce ne libereremo presto. Quarto film, quarto successo. Questa volta addirittura ha sbancato in soli due giorni di proiezione con già 22 milioni di incasso.

sabato 2 gennaio 2016

LA "CASA FAMIGLIA MANUELA" APRE LE PORTE AI BISOGNOSI

NUOVA DESTINAZIONE PER IL CONVENTO DEI CAPPUCCINI A CAMPLI.  TROVA
OSPITALITA’ 
 LA “CASA FAMIGLIA MANUELA”

Nel Convento dei Cappuccini si insedia la Comunità Papa Giovanni XXXIII di don Oreste Benzi, costituendo una “Casa famiglia”, guidata dai Coniugi Gioacchino e Claudia Bruni, nella quale, oltre ai figli adottati (diversamente abili e con storie di abbandono), sono accolti altri ospiti portatori di diverse disabilità.

Ufficio comunicazioni sociali diocesi Teramo-Atri

Da alcuni anni ci si chiede quale sarà il destino del convento dei Cappuccini a Campli, soprattutto da quando p. Luigi Tucceri è stato trasferito a L’Aquila nel febbraio 2014. Intanto da alcuni anni la presenza dell’Ordine Francescano Secolare a Campli si è fatta più significativa assicurando la continuità della spiritualità francescana mediante gli incontri periodici di preghiera e di formazione, la celebrazione annuale della festa di San Francesco e l’iniziativa bella del presepe vivente, giunta quest’anno alla sesta edizione.