giovedì 30 marzo 2017

CINEMA: LE PROPOSTE DAL 6 APRILE 2017

Giovani e mondo del lavoro con “The Startup” di Alessandro D’Alatri, mentre Aki Kaurismäki propone una fiaba sociale. Inoltre, per gli amanti di cartoon e fantasy “I Puffi” e “Power Rangers”. Le indicazioni della Commissione film Cei

Massimo Giraldi, Sergio Perugini (*)

Prosegue la riflessione del cinema italiano sul mondo giovanile, tra storie di adolescenti in crisi e ragazzi che si affacciano alla vita adulta, con le prime esperienze professionali. Dopo i film di Guido Chiesa (“Classe Z”), Andrea Molaioli (“Slam”) e Giovanni Veronesi (“Non è un Paese per giovani”), ecco al cinema dal 6 aprile “The Startup. Accendi il tuo futuro” che segna il ritorno di Alessandro D’Alatri. Il regista romano, noto al grande pubblico per memorabili spot pubblicitari (es. “Lavazza Paradiso”) e film come “I Giardini dell’Eden”, “Casomai”, torna a raccontare storie di disagio giovanile dinanzi a un mondo del lavoro complesso e respingente. Ispirandosi alla vicenda di Matteo Achilli, imprenditore classe 1992 che nel 2012 ha fondato Egomnia, portale per cercare lavoro. È stato definito il “Mark Zuckerberg italiano” e D’Alatri si inserisce nelle pieghe della sua biografia, allargando lo sguardo sul mondo del lavoro oggi. Scritto con Francesco Arlanch, nel cast Andrea Arcangeli e Matilde Gioli.

mercoledì 29 marzo 2017

L'UDIENZA DI PAPA FRANCESCO - MERCOLEDÌ 29 MARZO 2017

Appuntamento nella piazza del cielo

Dedicata alla figura di Abramo, "padre di tutti i popoli" e "padre della speranza", l'udienza di oggi, davanti a 13mila persone. Alla fine, un appello per l'Iraq

M.Michela Nicolais

Due piazze: quella del consueto appuntamento del mercoledì e quella del cielo, dove ci incontreremo tutti per sempre. Ad evocarle è stato Papa Francesco, nell’udienza di oggi, pronunciata di fronte a 13mila persone e dedicata alla figura di Abramo, “padre di tutti i popoli” e “padre della speranza”. Alla fine, un appello per la pace e la protezione dei civili in Iraq, a partire dai quartieri occidentali flagellati di Mosul.
“Il Dio che si rivela ad Abramo è il Dio che salva, il Dio che fa uscire dalla disperazione e dalla morte, il Dio che chiama alla vita”,