venerdì 26 maggio 2017

L'ARALDO ABRUZZESE NUMERO 19/2017 DEL 28 MAGGIO 2017


In distribuzione L'araldo abruzzese numero 19/2017 del 28 maggio 2017

Chiedilo nella tua parrocchia

8XMILLE SENZA FRONTIERE – IL CONCORSO CHE PREMIA I GIORNALISTI



Il video con l'invito di don Adriano Bianchi, presidente Fisc, e Matteo Calabresi, responsabile servizio Cei promozione sostegno economico Chiesa Cattolica, a partecipare a “8xMille Senza Frontiere”, selezione nazionale per giornalisti e collaboratori dei settimanali aderenti alla Fisc,(Federazione Italiana Settimanali Cattolici)

La Federazione Italiana Settimanali Cattolici (Fisc) e il Servizio per la promozione del sostegno economico alla Chiesa cattolica (Spse) della Cei, Conferenza Episcopale Italiana, indicono ed organizzano la selezione nazionale dal titolo “8xmille Senza Frontiere”.
La selezione è aperta a redattori e collaboratori dei settimanali cattolici italiani aderenti alla Fisc, che abbiano compiuto il 18° anno di età.

mercoledì 24 maggio 2017

L'UDIENZA DI PAPA FRANCESCO - MERCOLEDÌ 24 MAGGIO 2017

Emmaus siamo noi

Dedicata alla figura dei due discepoli di Emmaus, come icona della "terapia della speranza" messa in atto da Gesù, l'udienza generale di oggi, a cui hanno partecipato 15mila persone in piazza San Pietro


I discepoli di Emmaus siamo noi. Perché è lì, su quella strada, che è nata la “terapia della speranza”. E il terapista è Gesù. Si può riassumere così l’udienza di oggi, dedicata all’episodio evangelico narrato da Luca.

Tutto comincia con un incontro che sembra essere del tutto fortuito, il racconto del Papa. Emmaus assomiglia a uno dei tanti incroci che capitano nella vita. I due discepoli marciano pensierosi e uno sconosciuto li affianca: è Gesù; ma i loro occhi non sono in grado di riconoscerlo. E allora Gesù comincia la sua

“terapia della speranza”, che non a caso si svolge sulla strada.

venerdì 19 maggio 2017

mercoledì 17 maggio 2017

L'UDIENZA DI PAPA FRANCESCO - MERCOLEDÌ 17 MAGGIO 2017

Maddalena la testarda

Dedicata alla figura di Maria Maddalena, colei che per prima vide Gesù risorto, l'udienza di Papa Francesco, pronunciata davanti a 15mila persone

M.Michela Nicolais

“C’è chi continua a voler bene, anche se la persona amata se n’è andata per sempre”. Come Maria Maddalena, colei che, secondo i vangeli, vide per prima Gesù Risorto, a cui il Papa ha dedicato l’udienza di oggi, pronunciata di fronte a 15mila persone, tra cui i familiari delle vittime della tragedia dell’hotel Rigopiano. Maria Maddalena la testarda, la fedele, che annuncia la Risurrezione con una gioia contagiosa, anche se non vorrebbe separarsi da Gesù.

In un’alba colma di tristezza, le donne vanno alla tomba di Gesù con gli unguenti profumati, racconta Francesco. La prima ad arrivare è lei, Maria di Magdala, una delle discepole che avevano accompagnato Gesù fin dalla Galilea:

“Nel suo tragitto verso il sepolcro si rispecchia la fedeltà di tante donne che sono devote per anni ai vialetti dei cimiteri, in ricordo di qualcuno che non c’è più”.

martedì 16 maggio 2017

TUTTIXTUTTI: CONCORSO PER PARROCCHIE CHE REGALA 2MILA EURO SOLO PER PARTECIPARE

Mancano 15 giorni al termine ultimo (31 maggio 2017) per le parrocchie che vogliono presentare un progetto di solidarietà e cercare di vincere o almeno partecipare al concorso Tuttixtutti” (www.tuttixtutti.it), concorso per parrocchie che mette in palio fino a 15mila euro per i migliori progetti di solidarietà ma che, da quest’anno, devolve un contributo fino a 2mila euro ad ogni parrocchia che organizza e conduce un incontro formativo sul sostegno economico alla Chiesa cattolica.
 
Tuttixtutti, più che un concorso è in realtà un aiuto reciproco. Infatti vengono aiutate le migliori idee di solidarietà ma da quest’anno, per partecipare, oltre a scrivere il progetto viene chiesto di organizzare e documentare un piccolo incontro formativo sul sostegno economico alla Chiesa cattolica. È un gesto semplice e importante, che sostiene chi ti sostiene, seguendo i valori del SovvenireSovvenire.

“VERSO L’IMPRESA” CORSO GRATUITO DI AUTOIMPRENDITORIALITÀ A TERAMO

Dal 18 maggio all’8 giugno un ciclo di cinque incontri con esperti del settore, organizzato da Progetto Policoro in collaborazione con Caritas e Confcooperative Abruzzo, che si svolgerà nella sede della Caritas Diocesana.
 
Il Progetto Policoro della Diocesi di Teramo-Atri, , in collaborazione con la Caritas diocesana e Confcooperative Abruzzo, organizza "Verso l'Impresa", un percorso gratuito di avvicinamento all'autoimprenditorialità. Gli incontri si svolgeranno presso la sede della Caritas Diocesana (Via Vittorio Veneto,11) dalle 18.00 alle 19.30 a partire dal 18/05/2017 fino all’8 giugno.
Sul sito della Diocesi di Teramo-Atri è possibile reperire il programma completo e il format e le modalità per le iscrizioni.

venerdì 12 maggio 2017

giovedì 11 maggio 2017

L'UDIENZA DI PAPA FRANCESCO - MERCOLEDÌ 10 MAGGIO 2017

Non siamo orfani

È dedicata alla figura di Maria, soprattutto colta nei momenti più bui della passione di Gesù, la catechesi di papa Francesco a pochi giorni dalla sua partenza per il Santuario di Fatima. Il Papa ha ripreso il ciclo di catechesi sulla speranza cristiana e si è soffermato sul tema: “La Madre della Speranza”

M. Chiara Biagioni

“Non siamo orfani. Abbiamo una Madre in Cielo. La Santa Madre di Dio” che “ci insegna la virtù dell’attesa quando tutto appare privo di senso: lei sempre fiduciosa nel mistero di Dio, anche quando Lui sembra eclissarsi per colpa del male del mondo. Nei momenti di difficoltà, Maria, la Madre che Gesù ha regalato a tutti noi, possa sempre sostenere i nostri passi! Possa sempre dirci al cuore: alza, guarda avanti, guarda l’orizzonte perché lei è Madre di Speranza”. È dedicata alla figura di Maria, soprattutto colta nei momenti più bui della passione di Gesù, la catechesi di papa Francesco a pochi giorni dalla sua partenza per il Santuario di Fatima. Il Papa ha ripreso il ciclo di catechesi sulla speranza cristiana e si è soffermato sul tema: “La Madre della Speranza”. Maria – ha detto Francesco – “ha attraversato più di una notte nel suo cammino di madre”, fin dal suo apparire nella storia del Vangelo e fin dal suo primo “sì” all’invito dell’angelo, “ci appare come una delle tante madri del nostro tempo, coraggiose fino all’estremo quando si tratta di accogliere nel proprio grembo la storia di un nuovo uomo che nasce”.

lunedì 8 maggio 2017

L'ARALDO ABRUZZESE NUMERO 16/2017 DEL 7 MAGGIO 2017



  In distribuzione L'araldo abruzzese numero 16/2017 del 7 maggio 2017

Chiedilo nella tua parrocchia

CINEMA: LE PROPOSTE DAL 18 MAGGIO 2017

Al via il 70° Festival di Cannes. Nei cinema italiani domina Hollywood: dal fantasy per ragazzi “7 minuti dopo la mezzanotte” ai thriller “The Dinner” e “Get Out”, fino alla commedia romantica “Paris Can Wait”. Le indicazioni della Commissione film Cei

Massimo Giraldi, Sergio Perugini (*)

Dal 17 al 28 maggio si terrà la 70ª edizione del Festival di Cannes, il festival più importante a livello internazionale per la selezione di opere e la copertura mediatica. L’Italia non sarà nella sezione ufficiale in Concorso, ma verrà rappresentata da Monica Bellucci, madrina della manifestazione, Claudia Cardinale (immagine della celebre locandina) e da autori noti come Sergio Castellitto che presenta il suo ultimo film “Fortunata” scritto da Margaret Mazzantini.
In Italia le uscite al cinema risentono certamente dell’evento a Cannes, così come dell’avvicinarsi della stagione estiva. Tanti titoli, ma nel complesso l’offerta si presenta debole. Dal 18 maggio troviamo soprattutto una presenza massiccia di film statunitensi. Da sottolineare in primis “7 minuti dopo la mezzanotte” (“A Monster Calls”) dello spagnolo Juan Antonio Bayona, ispirato al romanzo di Patrick Ness (Mondadori). Una storia di sofferenza che sfocia nel fantasy in cerca di colore e speranza. Protagonista è il preadolescente Conor (Lewis MacDougall) che dinanzi alla malattia terminale della mamma e alle angherie dei propri compagni si rifugia nell’immaginazione, rapportandosi con un mostro dalle sembianze d’albero. Il film si propone come romanzo di formazione dalle tinte però cupe, con un cast di livello: Sigourney Weaver, Felicity Jones, Liam Neeson.

mercoledì 3 maggio 2017

L'UDIENZA DI PAPA FRANCESCO - MERCOLEDÌ 3 MAGGIO 2017

Egitto terra di speranza

Dedicata al viaggio apostolico in Egitto l'udienza del Papa, di fronte a 15mila persone. Dialogo, pace e fraternità le parole-chiave

M.Michela Nicolais

Una visita che ha avuto un doppio orizzonte: quello del dialogo tra cristiani e musulmani e quello della promozione della pace nel mondo. Così  Papa Francesco ha sintetizzato, partendo dalla visita all’Università Al-Azhar, il suo recente viaggio in Egitto – il diciottesimo fuori dai confini dell’Italia – di cui ha ripercorso idealmente le tappe durante l’udienza generale di oggi, a cui hanno partecipato 15mila persone. Un’accoglienza veramente calorosa, quella ricevuta da Francesco, che usando queste parole porge innanzitutto un “grazie” al popolo egiziano. Egitto, segno di pace e di speranza per tutta la regione, vittima dei conflitti e del terrorismo. Egitto, segno di fraternità, sia per la storia, sia per l’0ggi.