venerdì 27 ottobre 2017

"GRAZIE DON MICHELE" - IL SALUTO TERAMANO AL VESCOVO

Domenica 29 ottobre 2017, ore 20,30, nel cineteatro comunale di Teramo
 

La Comunità teramana, in vista del trasferimento del nostro Vescovo, Mons. Michele Seccia nella Arcidiocesi di Lecce, ha voluto dedicargli una serata  per esprimere i sentimenti di gratitudine per questi undici anni vissuti con generosità pastorale in mezzo a noi.

L'ARALDO ABRUZZESE NUMERO 35/2017 DEL 29 OTTOBRE 2017



In distribuzione L'araldo abruzzese numero 35/2017 del 29 ottobre  2017

Chiedilo nella tua parrocchia

L'UDIENZA DI PAPA FRANCESCO - MERCOLEDÌ 25 OTTOBRE 2017

Il paradiso non è un luogo da favola 

Il Papa ha concluso oggi il ciclo di udienze dedicate alla speranza cristiana con una meditazione sul Paradiso, pronunciata di fronte a 25mila fedeli

M.Michela Nicolais

Il paradiso non è un luogo da favola o un giardino incantato: è un abbraccio con Dio. Come quello del buon ladrone, un “povero diavolo”, un reo confesso che sul legno della croce ha avuto il coraggio di chiedere a Gesù: “Ricordati di me”. Il Papa, nell’udienza di oggi, pronunciata di fronte a 25mila fedeli e iniziata ospitando a bordo della jeep bianca scoperta quattro bambini, ha concluso con una meditazione su una parola – paradiso – che appare una sola volta nei Vangeli – il ciclo di catechesi sulla speranza cristiana, iniziato il 7 dicembre scorso.

venerdì 20 ottobre 2017

mercoledì 18 ottobre 2017

L'UDIENZA DI PAPA FRANCESCO - MERCOLEDÌ 18 OTTOBRE 2017

Saggio è chi conta i propri giorni
Dedicata alla morte, nella prospettiva della speranza cristiana, l'udienza di Papa Francesco. Alla fine, un appello per la Somalia, colpita da un tragico attentato
M.Michela Nicolais
Saggezza è saper contare i propri giorni. È pensare alla propria morte, al giorno in cui Gesù verrà per prenderci per mano e dirci, come alla figlia di Giairo: “Vieni, alzati! Vieni, risorgi!”. Nell’udienza di oggi, Papa Francesco ha esortato a fare i conti con la propria morte, una realtà che la nostra civiltà tende sempre più a cancellare. Alla fine, un appello per la Somalia, colpita da un tragico attentato terroristico.
“Contare i propri giorni fa che il cuore divenga saggio”,

venerdì 13 ottobre 2017

giovedì 12 ottobre 2017

L'UDIENZA DI PAPA FRANCESCO - MERCOLEDÌ 11 OTTOBRE 2017

Rassegnazione non è cristiana

Dedicata alla speranza come attesa vigilante l'udienza di Papa Francesco. Anche alcuni giovani cinesi tra ai 20mila in piazza San Pietro. Appello finale per "rosario per la pace" e salvaguardia del creato

M.Michela Nicolais

La parola rassegnazione non fa parte del vocabolario del cristiano, chiamato a scrivere opere di bene nella pagina bianca che si apre ogni mattino. Non c’è spazio per il pessimismo, perché la storia non è un treno fuori controllo. Papa Francesco, durante l’udienza di oggi, ha usato queste immagini per descrivere la speranza come “attesa vigilante”, uno dei fili conduttori del Nuovo Testamento. Non c’è appuntamento più certo, per il cristiano, del ritorno di Cristo, che il Papa – davanti ai 20mila fedeli presenti in piazza, tra cui alcuni giovani cinesi – ha descritto come un abbraccio con Gesù misericordioso. Al termine dell’udienza, un doppio appello: a recitare il Rosario per la pace, nella festa della Madonna di Fatima, e ad operare per la salvaguardia del creato, scongiurando così i disastri naturali.

lunedì 9 ottobre 2017

giovedì 5 ottobre 2017

ESSERE PERSEVERANTI PER EDUCARE BENE I BAMBINI

Val la pena impegnarsi


I bambini piccoli che osservano un adulto impegnarsi in un compito e raggiungere l'obiettivo hanno più probabilità di mostrare perseveranza
 
Maurizio Calipari

La perseveranza è uno “strumento” a disposizione della nostra personalità; se orientata al bene, diventa una virtù. Dunque, è senz’altro utile che i bambini, crescendo, sviluppino questa capacità per potersene servire al momento più opportuno. Ma qual è il meccanismo di questo specifico apprendimento? Ci hanno pensato i ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT) a svelarne il segreto. Attraverso una loro ricerca (pubblicata di recente su “Science”), infatti, hanno scoperto che i bambini piccoli, osservando un adulto impegnarsi in un compito e poi raggiungere l’obiettivo, hanno sicuramente più probabilità di mostrare perseveranza, anche dovendo affrontare un compito diverso.
Già precedenti studi avevano evidenziato come i bambini possano imitare azioni e apprendere concetti, anche sulla base di pochi esempi degli adulti. La nuova ricerca è andata oltre, dimostrando che i bambini possono anche estrapolare dei valori dai comportamenti degli adulti, ad esempio apprendendo quando vale la pena di continuare a provare a raggiungere un obiettivo.

mercoledì 4 ottobre 2017

L'UDIENZA DI PAPA FRANCESCO - MERCOLEDÌ 4 OTTOBRE 2017

Un pezzo di cielo in più sopra la testa 

Dedicata all'identikit del cristiano come "missionario di speranza" l'udienza di oggi, che il Papa ha pronunciato davanti a 15mila persone. Al termine, l'annuncio a sorpresa di una riunione in preparazione al Sinodo dei giovani a cui sono invitati i giovani di tutto il mondo, credenti e non credenti

M.Michela Nicolais

Se vuole essere, come san Francesco d’Assisi, “un grande missionario di speranza”, il cristiano deve ricordarsi di avere un pezzo di cielo in più sopra la testa. Il Papa ha cominciato così la prima udienza generale di ottobre, mese che per tradizione la Chiesa dedica alle missioni. Alla fine, prima di salutare i fedeli italiani presenti tra i 15mila in piazza San Pietro, Francesco ha annunciato, a sorpresa, che, dal 19 al 24 marzo 2018, si volgerà una riunione pre-sinodale a cui sono invitati tutti i giovani del mondo, credenti o non credenti. Entra così nel vivo il percorso di avvicinamento al Sinodo dei giovani, in programma ad ottobre del prossimo anno. “Dobbiamo ascoltare i giovani!”, l’imperativo di oggi pronunciato a braccio.

“Il cristiano non è un profeta di sventura”,